. 9 - Graziano Salerno: sul Surrazionale

Graziano Salerno: sul surrazionale

Graziano Salerno: risoluzione delle nostre categorie mentali. Cosa vuol dire? Il nous surrazionale?

P.N. Pressappoco?! Lo si è ampiamente visto nell'arte soprattutto concettuale: se le leggi della scienza sono poi le leggi della natura, è la stessa scienza che da qualche decennio si sta ponendo sempre più di frequente proprio questa di domanda: cosa ci sarà mai al di sopra, che supera... (sur-), che surclassa, che sta altrove rispetto alla nostra limitata razionalità? Tale domanda se la ponevano già, merito al merito, nel rinascimento coloro che per primi poterono superare il verismo fine a se stesso adducendo che se tutto è dentro di se, tutto è dentro al se. Il se più vasto dell'es? Il se più vasto dell'esistenza? Questo, implica che l'arte sia appunto qualcosa di mentale (anima/corpo), un tutt'uno... a riprova che l'umanesimo, quando scevro da contaminazioni mediatiche, quando sorretto da un inconscio naturale ovvero surrazionale, rimanda a qualcosa di interiore a una duplicità perfetta, specchio, specularità, sfera riflettrice, spirito, nemesi. L'osservatore non può fare altro che oltrepassare i limiti di se stesso. Lo stesso dualismo trasceso del sorriso della Gioconda sta a significare non la ragione votata al simbolo ma al sensibile che, senza affatto esautorarlo, riesce a superare l'ordine delle cose dato come proiezione dei nostri sensi. La gioconda non è simbolo ma ritratto del vivente, di quella stessa trascendenza del reale, dunque di quella sensibilità che rende universale l'uomo, (non solo quello di Vetruvio), ma l'uomo surrazionale; trascendente come lo è il suo infinito messaggio.

Colloqui con Graziano Salerno. Paolo Navale©. Londra, Highgate.1985.


Share:Ask!Del.icio.us!Digg!Facebook!Live!

© I diritti di autore su testi e immagini e/o sull'altro materiale pubblicato sono di esclusiva proprietà di Paolo Navale.
Ne è vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo senza preventiva autorizzazione scritta.
Le citazioni parziali sono consentite per cronaca, recensione o per pubblicazioni scientifiche,
purché accompagnate dal nome dell'autore e dall'indicazione della fonte. 
E' vietata la riproduzione al fine di trarne profitto.
88x31


Data pubblicazione 13/09/2011
Paolo Navale - (Concettualismo surrazionale) - Official site - Sito ufficiale

Share:Ask!Del.icio.us!Digg!Facebook!Live!